Tag

, , , , , , , , , , , , , , ,

Ciao a tutte/i!
Oggi vedremo insieme cosa occorre sapere se avete in programma di fare la madrina/padrino della Cresima di qualcuno. Meglio ancora se questo qualcuno è il vostro fidanzato/a, così potremmo condividere appieno la nostra esperienza! 🙂

Primo (quasi ovvio): per fare la madrina/padrino della Cresima occorre essere cresimati!
Secondo (meno ovvio): è preferibile (non obbligatorio ma gradito), non essere divorziati nè sposati civilmente nè conviventi. Mani avanti, non sono io che lo dico ma il parroco presso cui stiamo facendo il corso di Cresima per adulti! Quindi le parole suddette non sono scritte “con il sangue” ma sono soggette a variazioni da prete a prete.
Stefano ed io ad esempio siamo conviventi da cinque anni, ma su questo il nostro Don ha sorvolato…
Terzo: occorre complilare un foglio che rappresenta il certificato di idoneità a fare la madrina/padrino, il quale deve essere controfirmato dal vostro parroco (quello della parrocchia della vostra zona di residenza).
Questo foglio generalmente lo consegnerà il parroco stesso presso quale il cresimando sta facendo il corso di preparazione alla Cresima, lui/lei lo passerà a voi e quindi voi dovrete solamente compilarlo, firmarlo e farvelo firmare dal prete.

Nel certificato di idoneità per fare la madrina/padrino della Cresima, dovrete dichiarare di:
– avere la maturità sufficiente per compiere tale ufficio (aver compiuto sedici anni);
– aver ricevuto i tre sacramenti dell’iniziazione cristiana: Battesimo, Cresima ed Eucaristia;
– appartenere alla Chiesa Cattolica e non essere impedito a compiere questo ufficio (cioè non vivere situazioni irregolari o contrarie alla fede cattolica, tipo far parte di sette o simili)

Mi avevano detto che occorreva anche un certificato di Cresima (mia) ma non mi è mai stato chiesto.
Probabilmente anche questo dettaglio è soggetto a variazioni da caso a caso.
Comunque, qualora vi venisse richiesto il certificato di Cresima, è sufficiente recarvi presso la parrocchia dove siete stati cresimati e farvelo fare. E’ un fogliettino che gentilmente vi consegneranno in pochi minuti!

Last but not least (ultimo ma non meno importante): scegliete con cura il vestito che vorrete indossare e l’accociatura che desiderate esibire, ma non dimenticate che fare la madrina/padrino teoricamente dovrebbe avere un significato.
Dovreste rappresentare per il vostro cresimando un esempio, una guida (buahuahua!! :-D)

Risate a parte, sappiate che dovrete accompagnare il vostro cresimando a ricevere la Cresima. Gli faranno un segno sulla fronte con dell’olio benedetto(misto a balsamo) e poi farete la Comunione. Fatela anche voi! Non rischiate brutte figure!
D’altra parte, se avete deciso di fare la madrina/padrino della Cresima, un pochino ci crederete, no? 😉

Ciaoooo alla prossima!

Un abbraccio,

Isa

Annunci