Tag

, , , , , , , , , , , ,

cake_topper_sposi-tortaAnche l’abito da sposo vuole la sua parte di attenzione!
Si sa, il giorno delle nozze l’attenzione maggiore sarà concentrata inevitabilmente sull’abito della sposa… ma è ugualmente importante che anche lo sposo sia abbigliato alla perfezione per apparire “più bello che mai” e che lo stile della coppia di sposi risulti armonioso.
Questo però non è sempre così facile, soprattutto perché, per regole scaramantiche, lui non può vedere l’abito di lei prima di trovarsela di fronte davanti all’altare! 🙂

Come scegliere il vestito dello sposo
Così come per la sposa, anche per la scelta dell’abito dello sposo esistono poche ma fondamentali regole del buon gusto.
Il suggerimento più importante è che il vestito rispecchi la personalità dello sposo, possibilmente esaltandone l’immagine, mettendolo a proprio agio per quel giorno così importante e speciale.

La prima regola fondamentale affinché si crei una perfetta armonia tra i due sposi sull’altare, è quella di prendere in considerazione l’abito della sposa e il tipo di cerimonia.
Visto che, per tradizione, l’abito della sposa deve rimanere segreto allo sposo fino al giorno delle nozze, lo stesso potrà farsi consigliare dalla testimone della sposa, da un’amica o anche dalla mamma della sposa al fine di carpire qualche piccolo ma importante dettaglio utile per orientare le sue scelte.
A seconda del tipo di abito scelto dalla sposa quindi, l’uomo può spaziare nella scelta del suo abito tra modelli molto eleganti, quelli più sobri e classici, fino ai modelli più trendy ed originali.

I modelli per l’abito da sposo sono sostanzialmente tre:fiore_all'occhiello_sposo
TRE PEZZI (pantaloni, giacca e gilet): ideale per tutti i tipi di cerimonia, sia per quelle tradizionalmente celebrate al mattino, sia per quelle ormai sempre più comuni officiate nel primo pomeriggio;
TIGHT (giacca con code, pantaloni in cheviot, gilet, camicia bianca con polsi alla francese, plastron o cravatta, tuba e guanti): elegantissimo e raffinato, una scelta sicuramente adatta ad un Matrimonio in grande stile. Ricordate che il tight si indossa solo al mattino e se lo scegliete lo imponete anche a tutti i vostri ospiti;
MEZZO TIGHT (giacca simile al tight, ma più corta e senza coda): una scelta più classica e meno impegnativa, ma sempre molto raffinata.
E’ decisamente sconsigliato al futuro sposo la scelta dello smoking, considerato inadatto per la sua valenza di abito da gran sera, mentre lo “spezzato” (il classico tailleur da uomo) non è molto utilizzato e si può concedere solo per le nozze in municipio, di per sé meno solenni.

Modelli_abito_sposoAlcune linee guida nella scelta del modello, dei tessuti e accessori per l’abito da sposo
GIACCA: generalmente monopetto, senza spacchi laterali, con due tasche a filetto e non a toppa e il taschino. Ultimamente le tendenze della moda hanno rivisitato questo capo d’abbigliamento proponendo la giacca lunga, per lo sposo, a 3, 4 o 5 bottoni. Colori blu, nero e grigio antracite le scelte più sobrie.
PANTALONI: dal taglio classico, a sigaretta e rigorosamente senza risvolto.
GILET: dello stesso tessuto dell’abito, mono o doppiopetto.
CAMICIA: bianca, avorio o anche in una delicata tonalità di azzurro, con il colletto classico.
DIPLOMATICA: classica camicia da cerimonia, prevede i doppi polsi per i gemelli.
FRANCESINA: camicia classica di colore bianco o azzurro.
COLLO ALLA COREANA: collo senza le classiche punte. Al loro posto la camicia ha un bordo intorno al collo alto circa 2 centimetri.
ARMATURATO: tessuti con trama in rilievo, adatti per cerimonie di un certo livello.
SLIM: linea giovanile e sciancrata. Prevede una giacca lunga dal taglio sartoriale abbinata a pantaloni affusolati e asciutti.
MERINOS E TASMANIA: tessuti particolarmente indicati per l’inverno, hanno il pregio di non stropicciarsi praticamente mai.
SETE DAMASCATE: tessuti pregiati per cravatte, spesso lavorate tono su tono o con microscopici disegni a contrasto.
REGIMENTAL: cravatta, generalmente di seta, a righe oblique.
PLASTRON: cravattone di seta per cerimonie dal tono importante e raffinato. Si annoda semplicemente sovrapponendo oppure incrociando i due lembi, con un solo passaggio all’esterno, per creare uno sbuffo fermato da uno spillone fermacravatta, talvolta impreziosito da una perla. L’impatto visivo del plastron è quello di “allargare” il viso: consigliabile, quindi, per lo sposo con il volto magro e gli zigomi sporgenti.
SCAPPINO O WINDSOR: classico nodo per la cravatta a forma di triangolo equilatero.
GEMELLI: abbinabili alla camicia diplomatica, prendono il posto dei bottoni ai polsi. Per le nozze, sono di rigore i modelli raffinati e importanti.

Come colore per l’abito da sposo classico, si prediligono le tinte unite scure dal blu notte al grigio fumo di Londra, accessori_sposoadatto agli sposi di tutte le età. Gli abiti da sposo più moderni concedono però ampio spazio alla creatività nella scelta di colori più decisi come il bordeaux intenso fino alle calde sfumature panna ed ecrù. Ai più giovani e originali sono concesse anche le tonalità tenui come l’azzurro e il celestino chiaro.

Quali sono i marchi più famosi per l’abito dello sposo?
Come per l’abito da sposa, anche per “Lui” esisitono decine di atelier nelle più grandi città d’Italia, che trattano i capi delle più grandi marche di abiti da cerimonia, da Carlo Pignatelli ad Armani, per citare i più famosi. Tuttavia, vorrei segnalare alcune alternative che mio marito Stefano, a suo tempo, vagliò per il suo abito da sposo:

Pal Zileri: http://www.palzileri.com/it/
Canali: http://www.canali.com/it
Lubiam: http://www.lubiam.it/
Archetipo: http://www.archetipo.com/

Isabella&Stefano__0404Stefano scelse proprio quest’ultimo marchio, Archetipo, per l’originalità e la raffinatezza dei suoi modelli. Il nostro fu un matrimonio invernale, io avevo scelto un abito in stile principesco e l’abito che indossava lui era perfettamente coordinato. Non passò di certo inosservato ed era bellissimo! Eccolo qui di lato, con la sposa, poco dopo il nostro sì.

Se quel che visionerete negli atelier proprio non vi convince, potrete sempre rivolgervi ad una sartoria di qualità per farvi cucire addosso un abito da sposo su misura.

A questo link trovate un elenco delle più grandi case di moda che trattano abiti da sposo.

E tu, caro futuro sposo, che vestito sceglierai? 🙂

Buona fortuna e siate felici!

Isasposa

Annunci